Come scegliere la rigatura dei quaderni

Quaderni, blocchi e maxi quaderni hanno varie rigature a seconda della classe a cui sono destinati, in teoria quindi dovrebbero accompagnare l'apprendimento della scrittura dalle basi.

La scelta dei quaderni in base alla classe del bambino

Una delle maggiori problematiche di quando si acquistano è l’interpretazione dei codici che spesso vengono utilizzati dai venditori per descrivere i prodotti. Questo perché le rigature e le quadrettature dei quaderni possono essere di moltissime tipologie diverse a seconda anche della classe cui sono destinati.

Riconoscerli quindi sembra essere indispensabile per velocizzare il procedimento di acquisto. Le loro principali caratteristiche sono:

le dimensioni: per le scuole elementari e medie in genere si preferisce il formato maxi (A4 – 21x29,7 cm), mentre per tutti gli altri istituti è possibile scegliere anche il formato piccolo (A5 – 15x21 cm). Alcuni insegnanti consigliano invece di usare un unico raccoglitore ad anelli, nel quale andranno inseriti i fogli specifici per ogni materia.

 

Rilegature e quadrettature scuole

rigature quaderni

Righe

A             utilizzata da bambini in 1° e 2° elementare

            utilizzata da bambini di 3° elementare

            per alunni di 5° elementare

1R           per studenti delle scuole medie superiori ed inferiori

 

Quadri

10mm   quadretti da 1 cm per 1° elementare

5M         quadretti da 5 mm per 2° e 3° elementare

Q            quadretti da 5 mm con margine

4M         quadretti da 4 mm per 4° e 5° elementare, medie inferiori e superiori

4F           quadretti da 4 mm con margine

MM       carta millimetrata (1 mm)

 

Rigature e quadrettature particolari

CO          rigatura commerciale

2C           rigatura commerciale a 2 colonne

SL           carta semi-logaritmica (codice non ufficiale)

IN           pentagramma per album di musica

 

 

Scuole elementari

Prima e Seconda elementare

Come accennato precedentemente, specialmente nelle prime classi, è importante scegliere quaderni con formato maxi per imparare l'ordine nello scrivere. Righe e quadretti devono essere abbastanza grandi per consentire al bambino di familiarizzare con questo nuovo mondo. I quaderni per queste classi sono:

a righe (formato A): presentano una riga verticale di colore rosso (indica il margine della pagina) e delle righe orizzontali di spaziatura diversa (l’obiettivo è quello di aiutare il bambino a familiarizzare con le distanze tra le varie righe);

a quadretti:

il formato 10mm usato in prima elementare, privo di margini laterali con i quadretti di dimensione 1 cm

(per rendere più semplice il primo approccio con i numeri)

il formato Q  usato in seconda elementare, i margini laterali sono presenti e i quadretti sono più piccoli (5 mm)

 

Terza elementare

I bambini hanno imparato a rimpicciolire i caratteri e acquisendo dimestichezza con la scrittura. I quaderni sono:

a righe (B): mantengono i margini verticali laterali rossi ma la riga destinata alla scrittura si restringe;

a quadretti: sono i medesimi utilizzati in seconda elementare.

 

Quarta e quinta elementare

Ormai i bambini sanno scrivere senza alcun problema: la scrittura si è uniformata e riescono a rispettare i margini. I quaderni sono molto simili a quelli utilizzati negli istituti superiori:

a righe (C): mantengono il margine verticale rosso ma le righe sono fra loro più distanti e regolari;

a quadretti: nessuna variazione, viene usato sempre il formato Q.

 

Scuole medie e superiori

I ragazzi scrivono correttamente a prescindere dal supporto (righe, quadretti, foglio bianco) pertanto i quaderni utilizzati, dalle scuole medie in poi, saranno sempre gli stessi, con eventuali variazioni a seconda delle indicazioni fornite dai professori. Nello specifico:

a righe (1R): il foglio non ha margini e le righe hanno tutte la stessa dimensione;

a quadretti è possibile scegliere tra diversi formati:

5M         foglio senza margini e con quadretti di 5 mm;

4M         foglio senza margini ma con quadretti di 4 mm

4F           foglio con margini e con quadretti di 4 mm (preferiti alle scuole medie)

 

E per le copertine?

Quello che interessa ai più piccolini è indubbiamente l'immagine della copertina. Ovviamente la scelta per maschietti e femminucce sarà diversa. Potrete scegliere tra i personaggi più seguiti dei cartoni animati, un quaderno dalla copertina con i colori dell’arcobaleno o con l'animaletto preferito e, una volta comprese le caratteristiche dei quaderni per le scuole elementari, medie e superiori, saranno i vari istituti scolastici a determinare la tipologia adatta in base alle richieste di ogni singola scuola e classe frequentata. Ovviamente, il materiale scolastico non termina qui, ma di questo ne parleremo nei prossimi articoli.